Logo Etruschi name

Il mistero degli Etruschi


La necropoli della Peschiera a Tuscania

Intanto diciamo che per chi arriva da Marta sulla strada provinciale n°13 deve girare a sinistra all'altezza del cimitero.

Poi prosegue seguendo le facili indicazioni e, dopo circa 400 si arriva a questo cartello:

La Tomba a dado


Ovviamente per chi arriva dalle altre direzioni l'obbiettivo sarà di trovare il cimitero comunale.

La Tomba a dado

La Tomba a Dado vista (con un grosso zoom) dalla necropoli di Pian di Mola

L'accesso alla Necropoli della Peschiera non è libero, ma occorre rivolgersi alla Curunas Socità Coopereativa telefono 0761436371 con mail turistico.tuscania@libero.it

Tipicamente le tombe sono accessibili da aprile a settembre nei giorni di sabato, domenica e festivi con orario 9.30 - 12.30 e 15.00 - 17.30.

E' possibile fare un unico biglietto comulativo che comprende, oltre la visita Tomba della Regina, anche la visita alla necropoli di Pian di Mola e della Peschiera.

Per altre informazioni rivolgetevi direttamente alla Curunas.

La Tomba a Dado

La necropoli della Peschiera è di origine arcaia con datazione tra il VII ed il VI secolo a.C., anche se poi fu usata fino all'epoca romana.

La sua estensione è relativamente modesta in quanto sono visibili solamente sette (otto) tombe ... il mio pensiero è che le altre sono solo ancora da ritrovare!

Appena si arriva sulla sinistra sono visibili, scavate nel tufo, un paio di tombe di tipo rupestre a camera quasi totalmente crollate.

Necropoli della Peschiera

Tombe rupestri a camera

Poi lungo il sentiero si trova un'altra tomba sempre rupestre con una piccola camera funeraria completamente spoglia.

Avanzando di pochi metri si raggiungono le tombe n° 3, 4 e 5, sempre di tipo rupestre con una o più camere sepolcrali secondo lo schema vestibolo camere sepolcrali a destra e sinistra e vestibolo camere sepolcrali con accesso sul davanti.

Tombe 3 e 4

Tombe 3 e 4

Tomba 5

Tomba 5



Tomba 3 - interno

Tomba 3 - interno

I letti funebri (quasi sempre a due o + letti), sono dotati del guanciale a rilievo nel masso, segno di una agiatezza "agraria".

Tomba 4 - Interno

Tomba 4 - interno

Appena dopo la Tomba n° 5 si trova la grande Tomba a Dado (la numero n° 6)

Intanto diciamo a dado in quanto è realizzata su un parellelepipedo (dado) di roccia totalmente staccato dalla parete.

Sia a sinistra che a destra si trovano scalette di accesso al retro

Dalla porta centrale si entra nella tomba - casa.

E' si perchè questa tomba è la perfetta riproduzione (originale) dentro e fuori della casa Etrusca.

Il continuo della vita nell'aldila.

Tomba a Dado

La Tomba a Dado

Particolarmente bella è la modanatura in nenfro (pietra vulcanica tipica di Tuscania) esterna del dado composta dal toro e dal becco di civetta.

Sia il vestibolo che la camera di funeraria di destra presentano (come nella Tomba n° 5) il soffitto con travi in vista ... come doveva essere quello della case Etrusche dell'epoca.

Tomba a Dado Tomba a Dado Tomba a Dado

La Tomba a Dado - gli interni

La visita alla necropoli della Peschiera termina con la Tomba n° 7, la più arcaica delle tombe presenti nella necropoli (VII secolo a.C.) ... e la più strana!.

La tomba è infatti del tipo a tumulo scavata in un grosso blocco di pietra.

A mio parere in origine la tomba era composta da un dromos che entrava in un vestibolo su cui alla sinistra si apriva la Tomba n° 7 come oggi la vediamo con davanti un'altra camera funeraria.

Tomba 7


Non sono invece d'accordo (per ora ... parlando degli Etruschi è lecito cambiare idea) su fatto che poi la tomba fu usata con il solo accesso da lato, come una normale tomba ad inumazione.

Per me si tratta semplicemente di una interpretazione moderna data del crollo della volta.

Per gli avventurosi si può scendere verso valle, guadare il sottostante fosso e risalire verso Pian di Mola.

Fate Voi.








Etruschi Name

Tu sei il nostro visitatore dal 31-08-09