Logo Etruschi name

Il mistero degli Etruschi


I Curunas ed i Campanari

I Curunas erano una delle più importanti famiglie della aristocrazia a Tuscania.

Le tre Tombe dei Curunas sono state scoperte (1967 - 1970) già violate in passato ma ancora con molti corredi, come il servzio da mensa in bronzo di Vel Curunas il capostipite della famiglia.

Il suo corredo comprendeva pure un elmo Etrusco in bronzo.

Mappa necropoli di Madonna dell'Olivo by progetto Mirabilia

Mappa fotografata su di un cartello del progetto Mirabilia presso la necropoli


Le varie deposizioni ritrovate erano dentro sarcofagi in nenfro ... che sotto potete vedere.

Nelle deposizioni più antiche il defunto era rappresentato disteso nel letto, per poi in epoca ellensita essere rappresentato (il defunto) nella posizione del banchettante sdraiato sul triclinio.

Curunas Curunas


Oltre a quelle dei Curunas sono state ritrovate a Tuscania le tombe di altre tre famiglie nobili locali:

- i Trepties, la cui tomba/e conteneva 20 sarcofagi in terracotta ed in nenfro

- i Vipinanas, la cui tomba Carcarello conteneva 24 sarcofagi (ritrovamento ottocentesco fatto dalla Famiglia Campanari)

- i Statlanes, la cui tomba/e conteneva in origine 50 sarcofagi (ritrovamento ottocentesco fatto dalla Famiglia Campanari)

Curunas


Complessivamente si contano oltre cento sarcofagi .... da cui l'appellativo di Tuscania: la città dei sarcofagi Etruschi.

Curunas


Molti dei sarcofaghi ritrovati nelle tre tombe dei Curunas sono esposti al Museo Archeologico Nazionale di Tuscania ... dove è proibito fare fotografie.



I Campanari


Nella prima metà dell'ottocento c'era un grande interesse per il mondo Etrusco - Romano in Europa ed in particolar modo a Londra.

In quegli anni si erano distinti, per i ritrovamenti archeologici fatti da Veio a Vulci a Tuscania stessa, i Campanari una famiglia abitante a Tuscania e composta da Vincenzo e dai tre figli Carlo, Secondiano e Domenico (in ordine di età).

Nella loro collezione in giardino i Campanari possedevano decine di sarcofagi etruschi ritrovati a Tuscania.

Ecco il colpo di genio.

Curunas


Nel 1837, probabilmente a Domenico, venne l'idea di organizzare a Londra, nel quartiere di West End al numero 121 di Pall Mall, una grande mostra con esposti molti dei loro sarcofagi.

La mostra ebbe un successo a livello Europeo e fu proprio grazie a questa mostra che Tuscania guadagnò l'appellattivo di "città dei sarcofagi etruschi" e che ... George Dennis decise di venire in Italia!

E quanto il Dennis visitò Tuscania andò a trovare i Campanari per vedere il loro giardino incantato.

Lo trovò allestito come una piccola necropoli con una ventina dei sarcofagi (quasi tutti dei Vipinanas) adagiati tra l'aperto ed il sotto del pergolato.

Oggi i Campanari non ci sono più e la loro collezione negli anni battuta dalle case d'asta più, prestigiose, ma al numero 11 di via Campanari, che all'epoca si chiamava via della Cava, si può, ancora vedere quel giardino.




Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto

e per restare in contatto con noi seguici su





Etruschi Name

Tu sei il nostro visitatore dal 31-08-09