Etruschi.name

Il mistero degli Etruschi


Le tombe Le iscrizioni D.H. Lawrence - G. Dennis


Tomba delle Tre Teste a Norchia


Norchia Abitato etrusco Via cava buia Tagliata Casalone Necropoli Pile Necropoli Acqualta Necropoli Biedano Sferracavallo

Norchia



Gli Etruschi a Norchia

Norchia è, a nostro personalissimo parere, il sito Etrusco più affascinante di tutta l'Italia centrale, ed è una vergogna sentirsi dire che la visita a Norchia la si fa a nostro rischio e pericolo!

Norchia
Norchia

Non stiamo parlando di quella bellissima tomba dipinta o di questo grandissimo tumulo o di qualche affascinante tempio.

Qui si parla di un sito intero abitato per almeno 4 secoli.

Ed il sito è molto grande ... anzi enorme.

Necropoli di Sferracavallo
Necropoli di Sferracavallo

Della Norchia Etrusca sono arrivate a Noi sostanzialmente cinque necropoli:

Noi abbiamo pubblicato un breve video su Youtube al link Le necropoli rupestri di Norchia. Se avete tempo, dopo aver letto queste pagine ... andate a vederlo.

necropoli del Pile
necropoli del Pile

La Necropoli del Pile è la più nota ed è quella che si vede scendendo da Pian delle Vigne.

In questa necropoli si trovano la Tomba del Camino, la Tomba Ciarlanti, la Tomba Prostilla, la Tomba degli Smurinas, la Tomba Veie e la Tomba Vel Ziluse.

Tomba Prostilla
Tomba Prostilla

A Sud della Necropoli del Pile si trova quella che Noi abbiamo chiamato la Necropoli della Tomba delle Tre Teste.

Questa vasta necropoli si divide in due:

- ad Est del Pile

- ad Ovest del Pile

Fino ad una decina di anni fa c'era un ponte che permetteva di passare il Pile e seguire la Clodia nella sua salita verso l'abitato Etrusco.

Ora occorre guadare.

Tomba Tre Teste
Tomba Tre Teste

La Tomba più nota di questa necropoli è sicuramente la Tomba delle Tre Teste, ma sono note anche la Tomba con la Croce e la Tomba crollata.

Le foto che vedete sul nostro sito sono le uniche sul web che documentano questa Tomba realmente persa e dimenticata.

Tomba con la Croce
Tomba con la Croce

La Necropoli del Biedano è quella che si trova al di la' del fiume Biedano.

In questa necropoli si trovano la Tomba Lattanzi con la misteriosa sfinge etrusca e la Tomba dei 40 letti funebri.

La necropoli del Biedano è ancora in fase di scavo ... da parte dei tombaroli.

la sfinge della Tomba Lattanzi
la sfinge della Tomba Lattanzi

La Necropoli dell'Acqualta è quella che si trova al di la' del Fosso Acqualta.

Tombe doriche
Tombe a tempio nella necropoli dell'Acqualta

Qui si trovano le due bellissime Tombe Doriche con il (piccolo) Gorgonien.

il Gorgoneion di Norchia
Gorgoneion nella necropoli dell'Acqualta

Le Tombe Doriche sono sostanzialmente delle Tombe a Tempio e, in tutta l'Etruria, ne sono presenti solo quattro ... due sono qui e le altre due sono la splendida Tomba Ildebranda e la Tomba Pola entrambe a Sovana.

il pianoro

Norchia, che funzionalmente era sotto l'influenza di Tarquinia, sorgeva lungo la via Clodia quasi a metà del tratto che da Blera risaliva verso Tuscania.

Tratti della via Clodia sono ben visibili salendo sul pianoro dell'antico abitato Etrusco e nella salita verso il pianoro del Casalone.

Altri tratti della via Clodia sono stati scoperti nel 2018 a Sferracavallo.

la Via Clodia a Sferracavallo
la Via Clodia a Sferracavallo

Di Norchia non è noto ne il nome Etrusco ne quello Romano, anche se, secondo alcuni studiosi, potrebbe trattarsi di Orclae.

L'unica certezza è che l'antico abitato di Norchia era sito sul lungo e stretto pianoro tufaceo racchiuso dalla confluenza dei fossi Pile e Acqualta nel Biedano.

Chiesa di San Pietro
Chiesa di San Pietro

Comunque sul pianoro si possono vedere:

Castello dei Di Vico
Castello dei Di Vico

Riteniamo che quasi certamente, se si potesse scavare sotto la Pieve di San Pietro o sotto il castello dei Di Vico, si ritrovebbe l'antica città Etrusca.

Necropoli del Pile a Norchia
Necropoli del Pile a Norchia

Noi e Norchia

Era il 21 Marzo 2008 quando arrivammo per la prima volta a Norchia.

Avevamo letto di Norchia sul libro "Necropoli rupestri del Viterbese", edito nel 1983 a cura dell'Istituto Geografico De Agostini di Novara, ancor oggi la pubblicazione cartacea più completa su Norchia ... dopo i tomi dela dott.ssa Laura Ambrosini.

Quell'anno la Primavera era in ritardo e quindi potemmo vedere Norchia senza la vegetazione che poi la opprime.

Pestarole sulla via Clodia
Pestarole sulla via Clodia

Capimmo subito che visitare Norchia non era come andare in tanti altri posti.

Qui tutto era complesso ... in quanto il sito si sviluppa su di un'area di alcuni chilometri quadrati ... diciamo almemo 150 ettari!

A questo si aggiungeva la mancanza di un'organica mappatura che ne permettesse la fruizione.

Pochi sentieri, e male segnalati, con pochi cartelli indicatori, spesso divelti in modo che non si capisca dove andare.

Via Clodia porta nord
Via Clodia porta nord

Gli interessi dei militari, che non vogliono gente vicina al poligono di tiro che confina con la necropoli, e dei "locali", che vogliono poca gente tra i piedi, sono gli stessi ... questa necropoli deve essere "fatta dimenticare".

Ma non ci siamo dati per vinti e siamo tornati più e più volte.

Ovviamente iniziammo con scoprire le cose facili come la necropoli del Pile ed il pianoro etrusco con il castello dei Di Vico e la chiesa di San Pietro.

Sapevamo che esistevano le Tombe a Tempio e la via Cava Buia, ma non avevavo idea di dove fossero.

Necropoli del Pile nord
Necropoli del Pile nord

La nostra "caparbietà" venne premiata solo quattro anni dopo nel 2012 ... sostanzialmente grazie a Google Maps ed al libro del Dennis del 1842!.

A Marzo trovammo le tombe a Tempio ed a Settembre, grazie al decisivo apporto di Luca, l'ingresso alla via Cava Buia.

Poi a Settembre 2015 abbiamo trovato la Fonte Paradiso ed una nuova via cava che si interseca con la via cava Buia a circa cinque metri di altezza.

Tomba a Camino nella Necropoli del Pile
Tomba a Camino nella Necropoli del Pile

Ma Norchia è veramente ancora da esplorare.

Ecco che nel Marzo 2017 con gli amici Gunther e Lu abbiamo trovato un'altra via cava lato Pianoro Casalone e, sempre a Marzo 2017, abbiamo (è stata Lu) scoperto le ombre dei due demomi nella balza delle tombe Doriche.

Poi il 1 Aprile 2017, grazie ad Elisa e Giancarlo che letteralmente ci hanno presi per mano, siamo arrivati prima alla tomba di Sferracavallo e poi alla Tomba Lattanzi con la Sfinge Etrusca.

Via cava Duvenbeck
Via cava Duvenbeck

La storia continua con, alla fine del 2019, la (ri)scoperta di ampi tratti della Via Clodia a Sferracavallo e sul Pile Sud.

Ed, all'inizio del 2020, poco prima del lockdown, il ritrovamento della Tomba delle Tre Teste, della Tomba della Croce e dell'intera necropoli del Pile Sud Est, che abbiamo chiamato la necropoli della Tomba delle Tre Teste.

Necropoli del Pile Sud Est
Necropoli del Pile Sud Est

Salviamo Norchia

Da qualche anno abbiamo lanciato un grido di allarme per salvare Norchia.

Avete capito bene occorre salvare Norchia!

La splendida fotografia pubblicata nella pagina centrale del sopracitato libro "Necropoli rupestri del Viterbese" rischia di documentare un sito estinto.

Il ponte sull'Acqualta nel 2009
Il ponte sull'Acqualta nel 2009

Quaranta anni di abbandono delle campagne hanno fatto più danno di 2'500 anni di scorrere del tempo.

Ma cosa fare?

Intanto proponiamo di tenerla pulita.

Non è un problema di cartacce o di bottiglie di plastica abbandonate ... sono quasi inesistenti.

Il ponte sull'Acqualta nel 2013
Il ponte sull'Acqualta nel 2013

Qui occorre tenere aperti dai rovi i sentieri verso il pianoro etrusco, la Via Cava Buia e verso le Tombe Doriche e la Lattanzi e pulire muri, facciate e pilastri.

Non c'è alternativa.

Il ponte sull'Acqualta nel 2019
Il ponte sull'Acqualta nel 2019

Febbraio/Marzo sono i mesi ideali per "potare" in modo da liberare i sentieri e manufatti dalle infestanti.

Bastano un paio di forbici da giardino e dei guanti, camminare sui sentieri e ... tagliare!

Ricordatevi che, a priscindere da quale sia il periodo dell'anno nel quale visitate Norchia, ... una sforbiciata allunga la vita al sito.

E, se possibile, ripariamo il ponte sull'Acqualta!

Dove è Norchia

Per arrivare a Norchia si può prendere la superstrada che collega Tarquinia ad Orte per uscire al varco di Vetralla Cinelli.

Qui si prosegue per poco più di un chilometro in direzione Tarquinia sulla vecchia statale fino alla località di Cinelli dove si trova sulla destra (da Vetralla verso Tarquinia) un cartello indicatore per Norchia.

Il cartello non è piccolo e lo si legge bene.

Si gira e si prosegue per la strada interna (asfaltata) per qualche chilometro andando sempre diritto.

Ad un certo punto la strada termina su un incrocio a T e qui si gira a sinistra.

Anche qui c'è un cartello indicatore per la Necropoli.

Si va ancora diritto (siamo sulla strada di San Vivenzio) fino a che la strada asfaltata non finisce su un spazio destinato a parcheggio.

Si lascia la macchina e si prosegue a piedi sul sentiero che esce dal parcheggio.

parcheggio di Pian delle Vigne
parcheggio di Pian delle Vigne

Questo non è l'unico parcheggio a Norchia.

Per chi vuole visitare la zona della Necropoli dell'Acqualta e i ruderi del Casalone si consiglia di giungere a Norchia per ... la via di Norchia lasciando l'auto al Podere Casalone.

Per arrivare in via di Norchia, dentro Vetralla, si deve girare in via dell'Immacolata.

Via dell'Immacolata è quella prima del distributore di carburante che si trova in centro a Vetralla in salita in direzione Monte Romano.

Si prende o via degli Etruschi o via delle Prata (sbucano sullo stesso bivio) e si prosegue diritti fino al bivio del Fossatello.

Al bivio, andando a destra, si va verso la località il Fossatello, mentre andando a sinistra si va verso il Sasso Grosso.

Noi punteremo verso quest'ultima località.

La strada che si diparte a destra al bivio del Sasso Grosso è via di Norchia ... che ci porta, dopo 4-5 chilometri di sterrato a Norchia stessa.

il Casalone
Il Casalone

Qualche coordinata GPS

Il parcheggio ha coordinate GPS latitudine 42° 18' 24,36" longitudine 11° 56' 58,06".

L'ingresso della necropoli del Pile ha coordinate GPS latitudine 42° 22' 20,98" longitudine 12° 2' 56,17".

La necropoli dell'Acqualta dove si trovano le Tombe a Tempio ha coordinate GPS latitudine 42° 18' 52,51" longitudine 12° 4' 31,02".

Le misure GPS sono state prese con il nostro cellulare! tenete conto di un buon errore di precisione.

AugurandoTi una buona visita al sito ... Ti consigliamo di prenotare con Noi la Tua vacanza usando Booking.com. Qui di seguito alcune offerte last minute per i prossimi due giorni su alcune delle strutture presenti in provincia di Viterbo

Booking.com