Etruschi.name

Il mistero degli Etruschi

Le tombe Le iscrizioni D.H. Lawrence - G. Dennis



Home il Teatro Romano le Necropoli il Medioevo

Volterra



Teatro Romano di Vallebuona

Il Teatro Romano di Vallebuona di Volterra fu fatto edificare in età augustea dalla famiglia Caecina.

Il modello costruttivo del teatro era sul tipo degli odeon greci con le gradinate addossate sulla collina ed il palco con gli annessi nella spianata di fronte.

Teatro Romano di Volterra

La modellazione delle curve di livello del colle e la relativamente ampia spianata a valle (non a caso detta Vallebuona) consentivano facilmente questo tipo di costruzione

Teatro Romano di Volterra

Al teatro si accedeva dall'alto probabilmente dalla zona del foro ora chiesa di San Michele Arcangelo.

Teatro Romano di Volterra

L'area è ancora ben leggibile dal punto di vista architettonico.

Alla quota del piano di campagna sono infatti ben visibili tre grandi esedre, da dove si scendeva al criptoportico e da questo all'ima cavea.

Teatro Romano di Volterra

L'ima cavea è ben conservata e sono tuttora visibili le file dei sedili dei settori centrali ed le scale di accesso (itinera scalaria) ai posti a sedere in pietra.

Ai piedi delle gradinate si vede lo spazio semicircolare dell'orchestra ed a seguire lo spazio per riporre il sipario all'inizio dello spettacolo.

Ai lati del palcoscenico di legno i due corridoi detti "parodoi" permettevano l'accesso agli spogliatoi.

Dietro il palcoscenico si innalzava la "scenae frons".

Dietro la scenae frons sono visibili i resti della porticus post scenam ... il foyer dove dove incontrarsi negli intervalli degli spettacoli.

Teatro Romano di Volterra

Quando il Teatro Romano andò in disuso, forse a causa di un terremoto, con i materiali recuperati i Volterrani edificarono nel III secolo d.C. un piccolo centro termale denominato come le Terme Guarnacciane.

Teatro Romano di Volterra

In origine le Terme Romane erano dedicate all'impertore Gordiano I del III secolo d.C. fuori la Porta San Felice sono dette Guarnacciane in ricordo di Monsignor Mario Guarnacci che le scoprì nel 1760.

Delle terme sono tuttora riconoscibili tutti i principali ambienti:

- l'Ipocaustum ovvero la centrale termica (fornace) che provvedeva al riscaldamento del centro termale

- una sala Calidarium sita sopra l'ipocaustum e destinata ai bagni caldi

- una sala Tepidarium destinata ai bagni tiepidi

- due sale Frigidarium destinate i bagni freddi

- una sala Sudatorium destinata come sauna

Porta San Felice

L'accesso al Teatro Romano è a pagamento.

Cliccate per poter consultare gli orari di accesso, il costo dei biglietti e le eventuali agevolazioni di accesso all'area.

AugurandoTi una buona visita sul Lago di Bolsena ... Ti consigliamo di prenotare con Noi la Tua vacanza usando Booking.com. Qui di seguito alcune offerte last minute per i prossimi due giorni su alcune delle strutture presenti a Volterra

Booking.com