Vetulonia la città dai tanti nomi
Vatluna - Vetluna - Vetalu - Vatl

Le necropoli

Uno dei fattori che individua lo status di città dell'antichità è la presenza di grandi necropoli.

E Vetulonia - Vatl ha un esteso sistema di necropoli e tombe: a camera, a pozzetto ed a fossa ed i resti di una tomba a tumulo.

la Via dei Sepolcri ovvero la strada vicinale Badia Vecchia - Casette


E come a Cerveteri anche a Vetulonia abbiamo la Via dei Sepolcri (la strada vicinale Badia Vecchia - Casette) che conduce alle tombe monumentali.

la Via dei Sepolcri ovvero la strada vicinale Badia Vecchia - Casette


La prima che si incontra, situata subito all'ingresso della strada vicinale, è la tomba del Belvedere.

Tomba Belvedere


Si tratta di una struttura a camera quadrangolare con corto dromos d'ingresso.

Si conserva ancora architrave, mentre nulla resta del sottostante lastrone di pietra che chiudeva la camera sepolcrale.

Dopo circa seicento di metri si trova il piazzale antistante alla Tomba della Pietrera.

Tomba della Pietrera


La tomba, che prende il nome dal fatto che fu usata per secoli come una piccola cava di pietre per i muretti a secco dei contadini del posto, rappresenta il più grande monumento funerario di Vetulonia.

In effetti la Tomba della Pietrera non è una tomba ma due tombe sovrapposte.

La prima tomba, quella inferiore con camera funeraria circolare, crollò probabilmente sotto il peso del proprio tetto.

Riempita con materiale di risulta, questa prima tomba, sopra ne fu costruita una seconda, con camera quadrangolare e dromos di accesso, alle cui pareti si aprivano due piccole celle contrapposte.

La struttura era coperta da una cupola sorretta da un pilastro centrale tuttora conservato.

Il tutto era sormontato da un tumulo di terra.

Per chi vuole andare a vedere le altre due tombe consigliamo di parcheggiare qui e proseguire a piedi.

Alla tomba del Diavolino 2 esiste una piccola piazzola, mentre alla tomba della Fibula d'oro non c'è possibilità, di sosta.

Continuando lungo la via dei Sepolcri si incontra dopo circa settecento metri la tomba del Diavolino 2.

Tomba del Diavolino 2


La camera sepolcrale è di forma quadrangolare con agli angoli i pennacchi su cui si innestavano i lastroni in aggetto alla cupola.

La copertura si conserva solo nella parte inferiore, la parte superiore è ricostruita così come è parzialmente ricostruito il pilastro centrale (la base in pietra alberese sembra originale).

Si accede alla camera funeraria tramite un lungo dromos in parte scoperto e con la porta architravata.

In effetti esisteva anche la tomba del Diavolino 1 che però fu stata smontata alla fine del 1800 e poi ricostruita nel giardino del Museo Archeologico di Firenze.

L'ultima grande tomba visitabile è quella denominata della Fibula d'Oro.

A circa cento metri dalla Tomba del Diavolino 2 si trova la della Tomba della Fibula d'Oro.

La tomba è letteralmente in mezzo ai campi!

Tomba della Fibula d'Oro


Per raggiungerla seguite la traccia del muro a secco per circa 150 metri e trovere la camera funeraria (crollata) della Tomba della Fibula d'Oro.








Etruschi Name

Tu sei il nostro visitatore dal 31-08-09