Etruschi.name

Il mistero degli Etruschi


Le tombe Le iscrizioni D.H. Lawrence - G. Dennis



Vetulonia Le tombe

Vatluna - Vetluna - Vetalu - Vatl



la Via dei Sepolcri

Uno dei fattori che individua lo status di città dell'antichità è la presenza di grandi necropoli.

E Vetulonia (Vatl) ha una estesa area di necropoli e di tombe: a camera, a pozzetto ed a fossa ed a tumulo.

Mappa by Google
Mappa by Google

E come a Cerveteri anche a Vetulonia abbiamo la Via dei Sepolcri (la strada vicinale Badia Vecchia - Casette) che conduce alle tombe monumentali.

Via dei Sepolcri
Via dei Sepolcri

La strada è bianca, ma è facilmente percorribile con una qualunque auto non troppo bassa.

Via dei Sepolcri
Via dei Sepolcri

Ma cosa si può vedere lungo la Via dei Sepolcri?

Sostanzialmente quattro grandi tombe:

Inoltre clicca qui per gli orari di apertura

Sestante di Vetulonia by Ebay
Sestante di Vetulonia by Ebay

la Tomba del Belvedere

La prima che si incontra, situata subito all'ingresso della strada vicinale, è la tomba del Belvedere.

La Tomba ha una datazione tra il VII ed il VI secolo a.C. e fu (ri)scoperta da Isidoro Falchi nel Maggio 1897.

la Tomba del Belvedere
la Tomba del Belvedere ... manca il tetto

La struttura ha una forma a camera irregolare.

Tramite un breve dromos di circa 3 m si entra nell'ampio vestibolo da cui si accede a due camere a forma rettangolare allungata poste nella zona tergale ed a una terza camera a forma trapeziodale sulla sinistra.

la Tomba del Belvedere

Sull'ingresso si conserva ancora architrave, mentre nulla resta del lastrone di pietra che chiudeva la camera sepolcrale.

la Tomba del Belvedere

La tomba non ci ha dato particolari suppellettili o/o armi e/o gioielli.

Anzi i ritrovamenti furono estremamente scarsi e di bassa qualità.

la Tomba del Belvedere

Questo ha fatto supporre agli archeologi che la Tomba del Belvedere fosse stata riutilizzata nel II secolo a.C ovvero in piena epoca romana.

il Tumulo della Pietrera

Lasciata la Tomba del Belvedere si prosegue per circa 600 m fino ad arrivare al Tumulo della Pietrera.

Non ci si può sbagliare vista ... la dimensione del Tumulo e che, praticamente, è davanti alla piazzola di sosta per le auto.

il Tumulo della Pietrera
il Tumulo della Pietrera

Il Tumulo della Pietrera su scoperto da Isidoro Falchi nel 1882 e poi esplorato nel 1891-93 e 1925-28.

il Tumulo della Pietrera
il Tumulo della Pietrera

Il grande tumulo ha un diametro di circa 60 m ed è alto circa 14 m.

In antichità il Tumulo della Pietrera era sicuramente cinto da un tamburo oggi andato perduto e sostituito da muretti a secco.

il Tumulo della Pietrera
il Tumulo della Pietrera

La datazione del tumulo è arcaica ovvero VII a.C..

La tomba, che prende il nome dal fatto che fu usata per secoli come una piccola cava di pietre per i muretti a secco dei contadini del posto, rappresenta il più grande monumento funerario di Vetulonia.

Tomba B
Tomba B

In effetti la Tomba della Pietrera non è una tomba, ma due tombe sovrapposte.

La prima tomba, quella inferiore, denominata B crollò probabilmente sotto il peso del proprio tetto dopo una cinquantina d'anni dalla sua realizzazione.

Tomba A
Tomba A

Riempita con materiale di risulta sopra la Tomba B ne fu costruita una seconda, la Tomba A, con camera quadrangolare e dromos di accesso, alle cui pareti si aprivano due piccole celle contrapposte.

La struttura era coperta da una cupola sorretta da un pilastro centrale tuttora conservato.

Il tutto era sormontato da un tumulo di terra.

il Tumulo della Pietrera
il pilastro centrale

La volta probabilmente era fatta con i classici massi aggettanti e, quando il tumulo fu ritrovato, era già crollata.

La volta che vediamo Noi oggi è stata ricostruita, tra il 1983 ed il 1985, in mattoni.

il Tumulo della Pietrera
il tetto a mattoni

Questa tomba fu ritrovata praticamente integra con interi corredi funebri compresi gioielli in oro e con le più sculture Etrusche in pietra .

Per chi vuole andare a vedere le altre due tombe consigliamo di parcheggiare qui e proseguire a piedi.

Alla tomba del Diavolino 2 esiste una piccola piazzola, mentre alla tomba della Fibula d'oro non c'è possibilità, di sosta.

la Tomba del Diavolino 2

Continuando lungo la via dei Sepolcri si incontra, dopo circa settecento metri dal Tumulo della Pietrera, la tomba del Diavolino 2.

Isidoro Falchi scoprì questa tomba nel 1884.

Tomba del Diavolino 2
Tomba del Diavolino 2

Non sappiamo da cosa deriva la scelta del nome Diavolino 2 o meglio non sappiamo il perchè di Diavolino in quanto esisteva anche la tomba del Diavolino 1 che però fu stata smontata alla fine del 1800 e poi ricostruita nel giardino del Museo Archeologico di Firenze.

Tomba del Diavolino 2
Tomba del Diavolino 2

La datazione della tomba è arcaica ovvero VII a.C..

Si accede alla camera funeraria tramite un lungo dromos in parte scoperto e con la porta architravata.

Tomba del Diavolino 2
Tomba del Diavolino 2

La camera sepolcrale è di forma quasi circolare con agli angoli i pennacchi su cui si innestavano i lastroni in aggetto alla cupola.

Tomba del Diavolino 2
Tomba del Diavolino 2

La copertura si conserva solo nella parte inferiore, la parte superiore è ricostruita così come è parzialmente ricostruito il pilastro centrale (la base in pietra alberese sembra originale).

Tomba del Diavolino 2
Tomba del Diavolino 2

A differenza del Tumulo della Pietrera, la Tomba del Diavolino 2 è stata trovata spogliata di ogni cosa e fu grossa la delusione tra gli archeologi quando rinvennero solo pochi frammenti.

la Tomba della Fibula d'Oro

L'ultima grande tomba visitabile è quella della Fibula d'Oro.

La Tomba della Fibula d'oro è sita a circa cento metri dalla Tomba del Diavolino 2 ed è letteralmente in mezzo ai campi!

Tomba della Fibula d'Oro
Tomba della Fibula d'Oro

Arrivare alla tomba è sicuramente la cosa più difficile della visita.

Tomba della Fibula d'Oro
Tomba della Fibula d'Oro

Per raggiungerla seguite la traccia del muro a secco per circa 150 metri e trovere la camera funeraria (crollata) della Tomba della Fibula d'Oro.

Tomba della Fibula d'Oro
Tomba della Fibula d'Oro

La tomba ha una datazione alla seconda metà del VII a.C. ed è realizzata da una singola camera a pianta rettangola accessibile tramite dromos di circa 5 m.

Caratteristica evindente della tomba è che sia i muri del dromos che le pareti della tomba sono realizzati in pietra locale detta Alberese.

Tomba della Fibula d'Oro
Tomba della Fibula d'Oro

La Tomba si presenza senza la cupola che la copriva nell'antichità e probabilmente era un tumulo, in quanto tutto intorno ancora si intravedono le tracce del tambuto.

Tomba della Fibula d'Oro
Tomba della Fibula d'Oro

Nella Tomba della Fibula d'Oro furono trovate due inumazioni e parte dei corredi funebri tra cui la Fibula d'oro che le da il nome.

Tomba della Fibula d'Oro
Tomba della Fibula d'Oro

Tutte le piantine pubblivate in questa pagina sono state prodotte personalizzando quelle fotografate sui cartelli indicatori installati dalla Soprintendenza Archeologica per la Toscana nel sito di Vetulonia.

I cartelli sono ben fatti ed esaustivi ... speriamo solo che possiate vederli.

Vetulonia - Vatl
Vetulonia - Vatl

Orari di apertura

La visita agli scavi ed alle necropoli dell'area di Vetulonia è a pagamento e prende almeno 2 - 3 ore andando veloci.

Specifichiamo che nessuna delle aree archeologiche è accessibile ai diversamente abili.

La visita alle aree archeologiche è con ingresso libero con i seguenti orari.

Area Archeologica di Costa Murata con le Tombe del Belvedere, della Pietrera e del Diavolino 2

Orario invernale 8 - 17

Orario estivo 10 - 19

Giorni di chiusura Martedi e Venerdi

Area Costa dei Lippi

Sempre aperte per informazioni: Corpo di Guardia Mibact Via Case di Siena, Vetulonia Tel. 0564 949587

Area Archeologica Scavi Città di Vetulonia in gestione del Comune di Castiglione della Pescaia

Orario:

Ottobre - Febbraio: 10 - 16

Marzo - Maggio: 10 - 18

Giugno - Settembre: 10 - 14 / 16 - 20

Chiuso tutti i Lunedi non festivi

Luglio - Agosto aperto tutti i giorni

Per informazioni e contatti "ufficiali":

Museo Archeologico di Vetulonia Tel./Fax 0564948058

Web: http://www.sabap-siena.beniculturali.it/

Nota finale dell'autore ... nato in Maremma

In estate i luoghi sono particolarmente caldi e l'acqua scarseggia ... tenetene conto.

AugurandoTi una buona visita al sito ... Ti consigliamo di prenotare con Noi la Tua vacanza usando Booking.com. Qui di seguito alcune offerte last minute per i prossimi due giorni su alcune delle strutture presenti in Maremma

Booking.com