Logo Etruschi name

Il mistero degli Etruschi

Roselle - Rusel

La storia della città di Rusel

La Rusel etrusca sorge sopra un altura del sistema collinare di Montebrandoli - Poggio di Moscona.

La posizione di Rusel era ideale in quanto da lassù si dominava tutta la piana di Grosseto all'epoca occupata dal "lago" Prile e poco a sud c'era la foce dell'Ombrone sul lago stesso.

Per questo la zona risulta abitata fin dalla preistoria e protostoria come dimostrato dai ritrovamenti di Poggio Calvello e del Fosso delle Caldanelle.

Rusel area della collina nord

Rusel Area della collina nord

La storia di Rusel inizia tra il VIII e VII secolo a.C..

Dionigi di Alicarnasso la nomina insieme a Chiusi, Arezzo, Volterra .. e Vetulonia per aver promesso aiuti ai Latini contro Tarquinio Prisco.

Per chi non lo sa Dionigi di Alicarnasso, che fu uno dei più grandi storici dell'antichità romana morto circa nel 7 a.C..

Siamo alla fine del VII sec. a.C. e Rusel era (doveva essere) una importante città se era associata ad altre tre città della Dodecapoli Etrusca.

Rusel al pari di Chiusi, Arezzo, Vetulonia e Volterra era in grado di fornire soldati e la cosa non era da poco.

Sono di questo periodo i resti della più antica cinta muraria di Rusel, quella con fondamenta a blocchi irregolari e alzato in mattoni crudi.

La cinta muraria di Roselle

L'imponente cinta muraria nella zona nord

Nel VI sec. a.C. Rusel ebbe il suo massimo sviluppo.

Le botteghe di ceramica ed i ricchi commerci con le altre città Etrsche e con le città puniche in Sardegna fecero di Rusel un importante centro urbano.

Risale al VI sec. a.C. la seconda cinta muraria, costruita con blocchi di arenaria in opera poligonale, ancora oggi visibile per lunghi tratti, sopra la struttura di pietrame irregolare e mattoni crudi della prima cinta muraria.

Le abitazioni di Rusel erano realizzate con mattoni di argilla e/o murature a secco.

L'urbanizzazione era estesa e, seguendo un quasi piano regolatore che rimese immutato fino al periodo romano, crebbe costruendo edifici destinati ad abitazione sulla collina nord (è quella dietro all'anfiteatro) mentre sulla collina sud si concentrarono le strutture adibite ad attività di tipo artigianale.

Rusel area della collina nord

Rusel Area della collina nord

A dimostrazione di ciò sono gli allineamenti murari che si trovano sulla sinistra scendendo dalla collina nord ed i numerosi ritrovamenti di ceramica attica a figure rosse e sovradipinta ritrovate nell'area della collina sud.

Rusel, come tutte le altre città fu conquistata da Roma nel 294 a.C., ad opera del console Lucio Postumio Megello.

Il fatto è citato da Tito Livio, anche se l'archeologia non riesce a documentare questa data.

Del resto dopo la guerra contro Veio sconfitta e conquistata da parte di Furio Camillo nel 396 a.C. e contro Volsinii (Orvieto) l'annessione delle città Etrusche avvenne gradualmente quasi senza colpo ferire.

Successivamente con la Lex Iulia e con la Lex Plautia Papiria, gli abitanti di Roselle furono inseriti nella tribù Arnensis e divennero cittadini romani.

Si formò anche un'aristocrazia locale rappresentata dalle famiglie dei Vicirii e dei Bassi.

Rusel area delle terme

Rusel Area delle terme

Roma normalmente colonizzava i territori conquistati, mentre nel caso della conquista di Roselle, questo avvenne solo in parte anzi la struttura della città venne ampliata e sono riferibili a quest'epoca la costruzione dell'anfiteatro, del complesso del foro, della basilica dei Bassi e delle terme.

Alla città venne attribuito il titolo di colonia, testimoniato sia da fonti letterarie (Plinio il Vecchio, Nat. Hist., III 51 ), e sia da attestazioni archeologiche quale l'iscrizione Pub(lica) Col(onia) Rus(ellana) stampata sulle condutture in piombo per l'acqua.



La visita agli scavi ed alle necropoli dell'area di Roselle è a pagamento (ma il biglietto di ingresso è al limite dell'economico) e prende almeno 4 - 6 ore andando veloci.

In estate i luoghi sono particolarmente caldi e l'acqua scarseggia (c'è un punto di ristoro nella zona della biglietteria) tenetene conto.




Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto

e per restare in contatto con noi seguici su





Etruschi Name

Tu sei il nostro visitatore dal 31-08-09